EMERGENZA CODIV-19

Sintesi (non esaustiva) delle pubblicazioni relative al comportamento da seguire nei luoghi di lavoro e cantieri.

(Si raccomanda la visione di tutti i documenti)

Il 14 marzo 2020 è stato sottoscritto il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro", (<<su invito del Presidente del Consiglio dei ministri, del Ministro dell’economia, del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, del Ministro dello sviluppo economico e del Ministro della salute, che hanno promosso l’incontro tra le parti sociali, in attuazione della misura, contenuta all’articolo 1, comma primo, numero 9), del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 11 marzo 2020, che - in relazione alle attività professionali e alle attività produttive - raccomanda intese tra organizzazioni
datoriali e sindacali.>>)

Il 19 marzo <<Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti condivide con Anas S.p.A., RFI, ANCE, Feneal Uil, Filca – CISL e Fillea CGIL il ...: PROTOCOLLO CONDIVISO DI REGOLAMENTAZIONE PER IL CONTENIMENTO DELLA
DIFFUSIONE DEL COVID – 19 NEI CANTIERI EDILI>>, che ribadisce la validità delle disposizioni contenute nel Protocollo 14 marzo "previste a carattere generale per tutte le categorie, e in particolare per i settori delle opere pubbliche e dell’edilizia, si è ritenuto definire ulteriori misure."

La rete professioni tecniche (RPT) aveva inviato il 13 marzo 2020 al Ministero (Prot. n. 065/2020) la comunicazione con oggetto: "Emergenza COVID-19 – Attività nei cantieri – Compiti del Direttore dei Lavori, del Responsabile dei Lavori, del Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione (CSE)".

L'INAIL ha pubblicato una linea guida in cui si esamina anche la valutazione del rischio negli ambienti di la: "Documento tecnico sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione".

L'Ordine degli Ingegneri di Roma ha pubblicato a cura dell'Ing. Massimo Cerri un vademecum sui cantieri temporanei e mobili.

L’art. 103 (Sospensione dei termini nei procedimenti amministrativi ed effetti degli atti amministrativi in scadenza), commi 2 e 3 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18 prevede che “Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, in scadenza tra il 31 gennaio e il 15 aprile 2020, conservano la loro validità fino al 15 giugno 2020. Le disposizioni di cui ai commi precedenti non si applicano ai termini stabiliti da specifiche disposizioni del presente decreto e dei decreti-legge 23 febbraio 2020, n. 6, 2 marzo 2020, n. 9 e 8 marzo 2020, n. 11, nonché dei relativi decreti di attuazione”. Il successivo articolo 104 stabilisce che “La validità ad ogni effetto dei documenti di riconoscimento e di identità di cui all'articolo 1, comma 1, lettere c), d) ed e), del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del presente decreto è prorogata al 31 agosto 2020. La validità ai fini dell'espatrio resta limitata alla data di scadenza indicata nel documento”.

Con "Circolare 9487 del 24-03-2020" il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha prorogato i termini di validità delle abilitazioni alla guida e dei documenti necessari per il loro rilascio o conferma di validità"

Il 24 marzo le parti sociali dell’edilizia hanno siglato il "Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del settore edile"

Il documento deriva dal Protocollo di Confindustria e recepisce aspetti sostanziali del Protocollo del MIT, integrato con ulteriori elementi di dettaglio tipici del settore edile ed adempimenti da parte delle figure del processo per garantire la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori al fine di prevenire il contagio da Covid-19.

(si rimanda anche all'articolo:

https://www.lavoripubblici.it/normativa/20200324/Protocollo-24-marzo-2020-19419.html )

In seguito, la CNCPT (Commissione Nazionale Paritetica per la prevenzione infortuni, l’igiene e l’ambiente di lavoro) ha predisposto il documento "Procedure attuative del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro del settore edile", <<per supportare il lavoro dei tecnici degli Organismi Paritetici Territoriali del settore, nelle attività di consulenza e assistenza tecnica alle imprese ed ai lavoratori in cantiere>>, check list per applicazione del protocollo 24 marzo.

Le parti sociali hanno anche elaborato delle schede da produrre alla committenza o CSE da parte delle imprese per l'accesso al cantiere: comunicazioni precompilate per la richiesta di aggiornamento PSC, cronoprogramma, costi della sicurezza, informativa pryvaci per i lavoratori, autocertificazione per la temperatura corporea, scheda registrazione temperatura, presa visione da parte dei lavoratori delle misure anticontagio. 

Con DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE Marche n. 99 del 16 aprile 2020, la Regione ha dato "una interpretazione delle disposizioni nazionali da applicarsi sul territorio della Regione Marche", decretando quali attività sono oggi ammesse previa comunicazione al Prefetto.

Il 24 aprile sono stati integrati i protocolli rispettivamente per i luoghi di lavoro e per i cantieri; per questi ultimi, valgono i contenuti di entrambi i protocolli.

protocollo sicurezza luoghi di lavoro

protocollo cantieri

Si mette di seguito a disposizione degli iscritti una raccolta dei protocolli e delle linee guida, da tenere presente nei compiti che ci aspettano per la riapertura dei cantieri.

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - circolare 9487 del 24/03/2020

Commissione Nazionale Paritetica per la prevenzione infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro CNCPT - Procedure attuative protocollo condiviso

CNCPT - Regole cantiere

CNCPT - Schede

CNCPT - Check list

CNCPT - Comunicazione 1

CNCPT - Comunicazione 2

CNCPT - Informativa privacy

CNCPT Autocertificazione temperatura

CNCPT Scheda registrazione temperatura

CNCPT Dichiarazione dipendenti

CNCPT Dichiarazione non dipendenti

DPR Marche n. 99 del 16 aprile 2020

Linee guida INAIL

Protocollo 19 marzo 2020

Protocollo condiviso 14 marzo 2020

Protocollo parti sociali 24 marzo 2020

RPT 13 marzo 2020

Vademecum Ordine Ingegneri Roma

Checklist Imprese

 

FORMAZIONE

Sul sito della Fondazione Inarcassa, è disponibile per tutti gli iscritti alla Fondazione (iscriversi è semplicissimo), al seguente link: https://fondazionearching.it/-/primo-ciclo-w ebinar-gratuiti, prendere visione del convegno: " LA SICUREZZA IN CANTIERE AI TEMPI DEL COVID-19" tenuto dal Vicepresidente dell'Ordine degli Ingegneri di Roma Ing. Massimo Cerri (durata 3 ore). 

 

 
Si allega, a mero titolo di esempio, la parte di aggiornamento del PSC relativa al "rischio per esposizione al virus" eseguito con il software "Namirial Sicurezza Cantieri". L'aggiornamento del PSC può essere eseguito tramite le riunioni di coordinamento, con l'aggiornamento del cronoprogramma, delle fasi lavorative e delle interferenze, delle procedure delle lavorazioni, dei costi della sicurezza.

esempio aggionarmento PSC

Si allega anche un file .xls di aiuto per l'elaborazione dei costi speciali aggiuntivi, elaborati dall'ANCE (https://www.ingenio-web.it/26744-costi-della-sicurezza-da-covid-19-lelenco-di-ance)

I prezzi non sono riportati nell'elenco voci e saranno quindi da valutare in base ad un'analisi di mercato.

elenco voci prezzi covid-19

Ribadendo la cogenza dei protocolli dello Stato e del protocollo condiviso delle parti sociali, si allegano anche ulteriori proposte che sia il nostro CNI ha inoltrato al Governo, sia l'associazione di categoria OICE. La situazione è chiaramente in divenire, ma serve a noi come spunto di riflessione e per inquadrare le varie problematiche....

Il primo documento (CNI), di cui abbiamo un comunicato stampa, tratta la possibilità della redazione di un PSA, un Piano di Sicurezza Anticontagio, ove non sia già presente il PSC, da redigere da figura con le caratteristiche del CSE, da condividere con il "Comitato di Crisi".

Comunicato stampa CNI

Il secondo documento sottolinea, nella premessa (lettera B), che i costi della sicurezza aggiuntivi dovrebbero basarsi su prezzari comuni e che dovrebbero essere posti a carico dello Stato.

Proposta OICE

Si allegano inoltre altri documenti utili per il compito di D.L., Responsabile dei Lavori e CSE, per i quali si ringraziano tutte le fonti:

Ordine degli Ingegneri di Bologna, contenente un intervento da parte dell’avv. Francesco Piccaglia De Eccher, penalista del Foro di Bologna esperto in sicurezza sul lavoro, che deve farci riflettere sulle conseguenze anche penali in caso venga accertato un contagio tra lavoratori in cantiere e la non ottemperanza dei protocolli emanati.

info-covid19 Ordine Ingegneri Bologna

ANCE Emilia Area Centro, con descrizione dell'attività del CSE, esempi di documentazione e un focus sull'istituzione del Gruppo di Monitoraggio, composto da rappresentanti delle ditte in cantiere.

quaderno Covid-19 ANCE Emilia

ANID, Associazione Nazionale delle Imprese di Disinfestazione (https://www.disinfestazione.org/linee-guida-disinfezione-sars-cov-2/che riguarda metodiche operative delle disinfezioni ed illustra i prodotti e le attrezzature.

Linee guida disinfezione ANID 27 marzo 2020

 

AGGIORNAMENTO DEL 30 APRILE 2020

Si allega DPCM 26 aprile 2020, con all'allegato 7, il protocollo cantieri.

Sono 4 i protocolli specifici per settore:
1) Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro fra il Governo e le parti sociali (allegato 6 al DPCM);
2) Misure per esercizi commerciali (allegato 5 al DPCM 26 aprile 2020) c
3) Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contenimento della diffusione del Covid-19 nei cantieri (allegato 7 al DPCM);
4) Protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contenimento della diffusione del Covid-19 nel settore del trasporto e della logistica (allegato 8 al DPCM 26 aprile 2020).

Resta ferma l'applicazione delle misure igienico-sanitarie fondamentali (allegato 4 DPCM 26 aprile 2020).

Si allega una scheda riassuntiva del protocollo cantieri redatta dal Ministero:

REGOLE PER IL CONTENIMENTO DELLA DIFFUSIONE DEL COVID-19 NEI CANTIERI – FASE 2

 

Nell'ambito della discussione circa i compiti aggiuntivi gravanti sul CSP e sul CSE in seguito all'emergenza Covid-19 ed ai protocolli emanati dal Ministero e dalla parti sociali, si segnala il documento scritto dal C.R.O.I.L., Consulta Regionale Ordini Ingegneri Lombardia, indirizzato al CNI".

Si allegano documenti redatti dall'ESEM CPT in collaborazione con ATS Milano Città Metropolitana per l'applicazione dei protocolli anticontagio, con utili allegati e checklist, come il n. 6, sull'uso delle mascherine, da prendere ome esempio per le richieste di aggiornamento documentazione alle imprese (e del loro POS).

Si allega nota dei Ministero per la discriminante di attività strategica.

Documento Tecnico INAIL sulla possibile rimodulazione delle misure di contenimento del contagio da SARS-CoV-2 nei luoghi di lavoro e strategie di prevenzione

 

AGGIORNAMENTO DEL 5 MAGGIO 2020

Si riporta l'atto di indirizzo della Regione Marche (Decreto 142 del 30 aprile) con chiarimenti e disposizioni attuative in materia di attività sportiva, di spostamenti all’interno del territorio regionale, di raggiungimento delle seconde case, di taglio del verde e coltivazione degli orti e di manutenzione degli impianti sportivi, utile per definire: "11) gli spostamenti all’interno del territorio regionale per lavoro, necessità, salute, incontro di congiunti e per attività motoria e sportiva all’interno del territorio regionale"

http://www.regione.marche.it/News-ed-Eventi/Post/63410/Decreto-del-Presidente-della-Regione-esplicativo-in-materia-di-attivit%C3%A0-sportiva-e-altre-misure

 

ORDINE INGEGNERI BENEVENTO

Incontro del 30 aprile 2020 "Salute e sicurezza ai tempi del Covid-19"

relazione dell'Ing. Massimo Cerri, Vice Presidente Ordine Ingegneri Roma

 

AGGIORNAMENTO DEL 18 MAGGIO 2020

Si segnala la pagina del sito di Fondazione Inarcassa con gli aggiornamenti a cadenza quasi giornaliera relativi all'impatto del Covid-19 con la professione.

https://fondazioneinarcassa.it/web/guest/-/aggiornamenti-su-covid-19

Si allega un interessante documento redatto dall'Ordine degli Ingegneri di Monza e Brianza a firma degli Ingg. R. Callegari e E. Tassi sulla rilevazione della temperatura corporea e sugli strumenti utilizzati con la loro precisione di misura.

Si riportano altri documenti, sia di provenienza statale (LEGGE 24 aprile 2020 n 27, conversione del D.L. 17-3-20), che da parte di Ordini, RPT, INAIL, oltre che un elenco prezzi COVID-19 della Regione Abruzzo.

Appendice COVID-19 al prezzario Abruzzo 2020

Si sottolinea la circolare 25/2020 - Prot. 124/2020 della RPT del 11/05/2020, con in allegato il documento prodotto dal gruppo di lavoro Sicurezza dal titolo "Emergenza sanitaria Covid-19 - salute e sicurezza nei luoghi di lavoro prime indicazioni"

Nel contesto del dibattito generato dai protocolli dello Stato e delle parti sociali circa i maggiori oneri e responsabilità in capo al CSE:

La nota dell'Ordine dell'Aquila del 30-4-20;

La Circolare CNI 553 del 6-5-20, che riprende la nota RPT del 30-4-20;

Nel dibattito e nelle reazioni circa la definizione del contagio COVID-19 come infortunio sul lavoro, che interessa datori di lavoro, committenti, tecnici, politici, per le conseguenze civili e penali che comporta:

documento C.R.O.I.L. del 28 aprile;

nota dell'Ordine dell'Aquila del 30-4-20

https://www.ingenio-web.it/26969-contagio-covid-19-e-un-infortunio-sul-lavoro-allora-anche-il-presidente-inail-risponde-per-i-suoi-dipendenti

https://www.casaeclima.com/ar_41749_sicurezza-cantieri-mobili-responsabilita-professionisti-tecnici-nota-rpt-ministra-catalfo.html

Comunicato stampa della Fondazione studi consulenti del lavoro del 7-5-20

Con la dichiarazione da parte di INAIL del 15-5-20: L’infortunio sul lavoro per Covid-19 non è collegato alla responsabilità penale e civile del datore di lavoro

https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/sala-stampa/comunicati-st...

 

Si pubblica il "VADEMECUM PER I CANTIERI TEMPORANEI E MOBILI"

a seguito emergenza Coronavirus (COVID-19)", a cura dell'Ing. Massimo Cerri, vecepresidente dell'Ordine degli Ingegneri di Roma, con a pag. 36 e seguenti esempi di costi della sicurezza integrativi Covid-19

Si pubblicano le linee guida redatte da INARSIND per gli studi professionali

ed il bollettino tecnico AREA su "impianti di condizionamento e COVID-19"

 

Si informa che sono disponibili i prezzari Covid-19 della CCIAA di Bergamo, di ANCE Enna e Ragusa, di ANCE Emilia Romagna.

 

Pubblichiamo un esempio del trattamento dei costi Covid-19 in un piccolo cantiere edile.